Libri & Interviste

Libri & Interviste

Mai dire Bonsai

Seguici su Bonsai Suiseki Magazine

Mai dire Bonsai

di Eugenio Melotti recensione di Antonio Ricchiari

Nella quarta di copertina si legge: “Scritto dalla parte delle piante per conoscere le loro esigenze e curarle rispettando la loro natura”. Non capisco, trattandosi di verde in generale, il perché di un titolo tanto specifico centrato sul bonsai. Un titolo del genere mi fece sorgere qualche dubbio sull’acquisto del libro (titolo perentorio ed estremista!) ma tant’è, uno dei miei editori mi insegnò che bisogna leggere tutto. Se mai il signor Melotti dovesse leggere queste righe, avrei piacere di potere avere con lui uno scambio di opinioni. Non penso comunque che questo sia il metodo giusto per portare proseliti alla botanica in generale ed al bonsai in particolare. Tra l’altro, scorrendo le pagine, noto che per un titolo centrato sull’argomento “bonsai”, questo viene liquidato in appena otto pagine. Per dirla tutta, il capitolo 10 “Mai dire bonsai… se non sai!” non mi ha particolarmente entusiasmato perché si illustrano solamente difficoltà, fallimenti e di piante già … cadavere. Dove si parla di “alberi nani già maturi” e di “piantine dall’aspetto rachitico e sofferente” vengono usati termini desueti. Trovo inadatto, inoltre, l’acronimo BONSAI (Bonsai Organization for Not Succumbing to All Inexperts). Altra affermazione che mi lascia perplesso e che non risponde al vero: “una diffusa credenza popolare ci ritiene scherzi di natura, sofferenti aberrazioni partorite dalla crudeltà umana…”.

Comunque, malgrado tutto, le 150 pagine risultano di facile e fluente lettura anche se il prezzo di copertina non giustifica appieno i contenuti del libro.

Seguici su Bonsai Suiseki Magazine
Social Share:

I tuoi commenti

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 
Torna su