Informativa Cookies

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetto' acconsenti all'utilizzo dei cookie.Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa a questo link INFORMATIVA COOKIES

Traduci

Pratica & Esperienza

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Proseguendo il discorso sugli insetti dannosi ed in particolare su quelli considerati “vettori” come gli afidi, vediamo in questa parte la cocciniglia. Presente in natura in diverse forme, possono manifestarsi sui nostri alberi le diverse specie presenti: mezzo grano di pepe, cotonosa e normale a dorso bianco.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Abbiamo trattato in precedenza di due gruppi di insetti molto “popolari” tra i nostri bonsai: le cocciniglie e gli afidi. Vediamo ora un altro gruppo di insetti che colonizza i nostri bonsai quando questi non vengono opportunamente controllati con un programma di lotta preventivo. Questi insetti denominat Tingidi, insieme agli afidi e alle cocciniglie appartengono all’ordine dei Rincoti.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Proseguendo nei discorsi di entomologia agraria, vediamo in questo articolo un altro gruppo di insetti parenti ai primi già visionati: gli Aleirodidi. Questi si presentano molto piccoli, di dimensioni intorno ai 3mm con il corpo alato che permette un facilissimo spostamento di esemplare in esemplare.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Nella composizione di un substrato, bisogna tenere presente di tutti gli aspetti che caratterizzano ogni suolo, al fine di comporre una miscela quanto più idonea alle esigenze della specie, al grado di rifinitura estetico, alla posizione geografica, ma soprattutto agli obiettivi da raggiungere nel breve periodo (2-3 anni successivi al rinvaso).

Vai all'inizio della pagina