Informativa Cookies

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetto' acconsenti all'utilizzo dei cookie.Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa a questo link INFORMATIVA COOKIES

Traduci

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Osservando attentamente i giardini giapponesi vi accorgerete che offrono una bellezza naturale che dura tutto l’anno, a differenza di quelli in stile inglese, che puntano maggiormente alle varietà di splendore floreale caratterizzata in primavera-estate e scompaiono completamente dalla fine dell’ autunno, i giardini nipponici si basano principalmente sull'uso di piante sempreverdi che vengono collocate nei piccoli spazi e lavorate dalle sapienti mani del maestro giardiniere.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Quando si cerca di raccontare il giardino giapponese, diventa impossibile non fare riferimento continuo ai concetti filosofici, dovuti alla fede religiosa, allo stile di vita, a quel modo di concepire la natura; ecco, tutte queste cose messe assieme, nell’estremo oriente è “Zen”.Questa forma di pensiero si è formata con gli anni e si è evoluta sopratutto nel Sol Levante, grazie a monaci buddisti che l’hanno resa comprensibile anche a persone di umile cultura.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Quando mi è stato chiesto di scrivere qualcosa sullo shiatsu ho provato una grande gioia. Pensavo sarebbe stato facile, invece... mi sono accorta che non è poi così immediato passare “dal dire al fare”.  Qual è la difficoltà ?
La difficoltà è rappresentata dai molti punti di vista dai quali si può vedere la cosa. La parte teorica forse è la più semplice, perchè posso prendere spunto da un qualsiasi libro, sito o quant’altro tratti l’argomento.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

bonsainsieme

La nascita del Club “BONSAINSIEME” è indubbiamente legata alla grande passione del prof. Giovanni Genotti. Già negli anni ‘90 gli amici amatori s’incontravano con altri appassionati del bonsai di Torino in un club fondato dallo stesso Genotti assieme ad altri appassionati. Visto il successo ed il crescente numero di amanti di quest’arte, si decise di intraprendere mensilmente degli incontri d’apprendimento a Carignano.

Vai all'inizio della pagina