Informativa Cookies

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetto' acconsenti all'utilizzo dei cookie.Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa a questo link INFORMATIVA COOKIES

Traduci

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Questa settimana ci occupiamo di un aspetto piacevole che appaga uno dei nostri cinque sensi… si dice che per  capire un popolo sia necessario conoscere le sue abitudini alimentari e culinarie. Noi ci fidiamo e condividiamo chiunque abbia coniato questa massima, ma lo facciamo, come sempre, a nostro modo. Questa settimana parliamo di cucina giapponese che raccontiamo, attraverso le immagini catturate dal film maker, la storia di uno chef,  ma non uno qualsiasi. Parliamo di Hiroshi Fukuda ultimo tra gli chef Edo.

edo chef

Hiroshi Fukuda è nato a Tokyo nel 1935 ed è chef Edo di seconda generazione che gestisce il ristorante Nabeya in Tokyo. Essere chef Edo significa far rivivere un periodo storico del Giappone attraverso la cucina preparando piatti della tradizione culinaria. Nel periodo Edo (1600 – 1868) sono stati scritti circa 500 libri di ricette di cucina,  trasformandolo in uno dei massi picchi della creatività culinaria giapponese mai raggiunti. Lo Chef Fukuda innamoratosi della tradizione raccontata dal volume letto “100 motivi inusuali con Tofu”, si cimenta in questo mondo cucinando una ricetta per volta, una dopo l’altra. Dopo tanti anni, ogni giorno si ripete nei suoi gesti precisi e studiati mantenendo viva la cultura e la tradizione nipponica attraverso le sue creazioni culinarie.

Buon Appetito…

 

 

Vai all'inizio della pagina